QUALE E’ LA VALIDITA’ DI UN PATENTINO (abilitazione) CONSEGUITO IN UNA REGIONE ITALIANA?

patentino muletto frontale

“il patentino è valido in tutta Italia?” È una delle domande principali degli allievi che stanno o hanno appena concluso un corso di abilitazione. E sul tema c’è molta confusione.  In questo articolo, che parla della validità in Italia e nel successivo in cui prendiamo in considerazione il riconoscimento del patentino in altri paesi europei abbiamo provato a fare chiarezza.

Iniziamo con il dire che il patentino è valido in tutta Italia. purché sia stato conseguito svolgendo il corso con un soggetto realmente autorizzato. Perché in caso contrario potrebbero iniziare i problemi al primo controllo in azienda di ASL o nei casi più gravi legati ad infortuni o incidenti in cui le assicurazioni potrebbero contestare e non risarcire eventuali danni alle cose e alle persone!

Quali requisiti deve avere l’ente di formazione che svolge il corso e rilascia l’abilitazione? Dobbiamo distinguere in tre categoria che hanno obblighi differenti: i soggetti pubblici (Regioni, INAIL, etc.) che non necessitano di alcuna ulteriore verifica, i soggetti istituzionali (sindacati, associazioni di categoria, ordini professionali) che possono operare in tutta Italia e infine gli enti di formazione privati soggetti agli accreditamenti regionali. Ognuno di essi ha obblighi da seguire e requisiti da soddisfare.  Proviamo a chiarirli qui sotto:

 

Se l’ente di formazione è un soggetto PRIVATO  (ovvero una società srl/spa costituita da imprenditori) esso deve rispondere in ciascuna regione italiana ai requisiti di accreditamento. Se l’ente di formazione è, ad esempio, accreditato in Lombardia non ha titolo per svolgere i corsi al di fuori del territorio di quella regione.

Sul mercato vi sono enti di formazione che evidenziano la propria affiliazione ad associazioni di categoria, enti paritetici o simili indicando con tale adesione di essere autorizzati a svolger ei corsi in tutta Italia. In questi casi la normativa è estremamente chiara: il patentino NON E’ VALIDO in caso di controlli.

Infatti è ben indicato nell’accordo Stato/regioni che le associazioni datoriali e gli enti paritetici possono affidare a loro associati (quindi a società private che aderiscono alla associazione) l’erogazione dei corsi solo se questi sono accreditati nella regione ove si svolge il corso. In caso contrario l’abilitazione non avrà alcun valore.

In pratica essere associati a Confindustria (ad esempio) non autorizza un ente di formazione lombardo ad erogare i corsi in Piemonte e viceversa. Solo una società di proprietà diretta di Confindustria potrebbe operare su tutto il territorio nazionale.

 

Se l’ente di formazione è un soggetto ISTITUZIONALE (ovvero un soggetto pubblico o con finalità pubblicistiche come un Sindacato o una associazione di categoria o un ordine professionale) allora esso deve rispondere ai requisiti di rappresentatività nel settore di impiego delle attrezzature oggetto del corso. Il corso sarà valido anche se svolto da una società (srl o spa) purché essa sia detenuta totalmente o prevalentemente (almeno il 50%) dal soggetto istituzionale.

Cosa significa in pratica? Che una associazione di categoria (come ad esempio ASFORM) può erogare i corsi in tutta Italia senza dover seguire le singole regole di accreditamento regionale purché rispetti questi requisiti:

  • Svolgere il corso direttamente o al massimo facendolo svolgere ad una società di cui è diretta proprietaria
  • Utilizzare formatori suoi dipendenti senza appaltare a esterni nessuna parte del corso (a parte il noleggio delle eventuali aule/piazzali)
  • Essere rappresentativa nel settore di impiego delle attrezzature. Questo ormai comunemente è verificato dalla presenza di almeno un CCNL (Contratto Collettivo Nazionale Di Lavoro) sottoscritto dall’associazione e pubblicato presso il CNEL (comitato nazionale economia e lavoro – cnel.it). Nel caso di ASFORM, ad esempio, il CCNL firmato lo scorso Gennaio 2017 e relativo proprio agli addetti all’utilizzo delle macchine industriali (CCNL – “FMI”).

 

COME POTETE VERIFICARE A CHE TIPO DI ENTE DI FORMAZIONE VI SIETE RIVOLTI? Innanzitutto vi suggeriamo di guardare il sito internet. Nelle pagine “chi siamo” o “informazioni” sono spesso riportate informazioni che rendono evidente chi sono i soci dell’azienda o se essa è accreditata ad una o più regioni. Se non siete ancora sicuri fate una domanda diretta e chiedete una risposta scritta. Chi non ha nulla da nascondere vi risponderà fornendovi tutte le informazioni per permettervi di svolgere con serenità il corso.

 

Il Team di AziendaSicura

www.aziendasicura.net

 

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *