La validità del patentino muletto

validità patentino muletto
Una delle domande più frequenti per chi si iscrive ai corsi patentino muletto di Azienda Sicura è sicuramente questa: quanto tempo dura l’abilitazione? Quando si investe tempo e denaro nella propria crescita professionale è sempre molto importante informarsi sulla validità dei corsi e degli attestati che si conseguono.

L’accordo Stato/Regioni del 2012 prevede un aggiornamento di 4 ore ogni 5 anni per prolungare la durata dell’abilitazione. Il patentino del muletto per essere valido deve inoltre rispondere a tre requisiti:

1) Il corso deve rispettare le disposizioni della legge in termini di durata e contenuti, prevedendo quindi sia la frequenza di un modulo teorico ma anche di un modulo pratico. Gli argomenti trattati e gli esercizi pratici devono essere ben spiegati come previsto dalla normativa. Pertanto è necessario seguire tutte le parti del corso in modo attento e partecipativo.

2) La formazione deve essere promossa da un ente che rispetta i requisiti previsti dalla legge. Quindi deve essere un ente bilaterale oppure un ente accreditato presso una delle regioni italiane o un ente istituzionale. Azienda Sicura ad esempio abilita i propri corsisti sotto la direzione e il coordinamento di Ebinform, l’Ente Nazionale Bilaterale Formazione Macchine Industriali.

3) Il formatore del corso oltre ad essere in possesso dei requisiti previsti dalla normativa, deve avere una buona esperienza in ambito formativo, unita a dimestichezza nella guida dei mezzi di cui va ad illustrare il funzionamento.

Frequentando e superando un corso che rispetta questi standard è possibile conseguire un attestato di abilitazione alla guida del carrello elevatore spendibile in ogni azienda italiana e che ha una validità di 5 anni. Passati i 5 anni il patentino dovrà essere rinnovato, se non viene rinnovato occorre rifare tutto l’intero corso.

È importante sottolineare l’appartenenza geografica del patentino, infatti qualora si volesse utilizzare la propria abilitazione in uno stato estero occorre confrontarsi con le leggi locali e con il volere dell’azienda cui si intende prestare lavoro. A titolo esemplificativo per la Svizzera occorre presentare la propria abilitazione al SUVA (l’equivalente dell’INAIL e dell’Asl), il quale provvede, dopo il superamento di eventuali prove di idoneità, dell’abilitazione all’utilizzo dei muletti sul territorio svizzero.

Per info sui nostri corsi contattaci allo 02 8719.6497

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *